Ecco i risultati del contest “Raccontami la tua mamma”

| 0 commenti

Grazie a tutti gli amici di latuacanzone.it che hanno voluto partecipare al contest “Raccontami la tua mamma”.
Ecco le migliori 5 email ricevute:

Al quinto posto Giuliana R. di Milano. Ecco la sua email:

“Mamma: nella vita mi hai insegnato tutto. Cosa dire, cosa capire, cosa essere. Ora sei alla fine della tua parabola e tengo ancor più in mente ogni tuo discorso. Come un manuale da sfogliare tutti giorni della mia vita. Grazie Mamma.”

Al quarto posto Francesco B. di Treviso. Ecco la sua email:

“Che bello festeggiare questo giorno!! Quanti ricordi affiorano alla mia mente. Le passeggiate, le tue carezze, tu che mi accompagnavi mano nella mano ogni mattina a scuola. Sono passati tanti, tanti anni. E io sto diventando nonno. Ma certe cose non si dimenticano. E avere avuto il tuo esempio mi serve ogni giorno per diventare migliore…. Con affetto…”

Al terzo posto Gaetano G. da Napoli. Ecco la sua email:

“Amore incontrastabile.
Ho provato tante volte a nascondere le mie paure, ho velato le mie illusioni, i miei stati d’animo,le mie insicurezze. Ho cercato di capire e non farmi capire. Ho sperato che qualcuno si accorgesse di me. Solo tu mamma sei riuscita a penetrarmi dentro e dare un senso a tutti i miei perché. Solo tu sei riuscita a darmi un sorriso anche quando piango. Tu che per me piangi, perché non riesco a darti un sorriso. Tu che mi stai vicino, tu che soffri e preghi per me. Solo tu mamma sai posare le carezze sul mio cuore. Solo tu riesci a darmi forti emozioni. Ti guardo bella gaia,giovane,e sento che i fiori parlano. Ti guardo triste,e in estate spunta il sole. Non ci sarà mai persona,mamma che possa ripagare il tuo amore e il tuo affetto e l’immenso amore che provo per te, non basterà a farti sentire quanto tu sia importante per me.”

Al secondo posto Milo C. da Follonica.

“ Paola, la nuova mamma
Sto pensando a te, a quanto dovrai ancora fare, a quanto dovrai ancora patire, per poi poter gioire. Questa festa della Mamma capita di proposito, ancora non lo sei direbbero, ancora lui o lei che sia non può dedicarti nulla…ma secondo me non è vero, già stai facendo la mamma, il compito forse più difficile in assoluto: creare la vita.
E che regalo può farti il feto che porti in grembo? Beh…sarà un regalo posticipato il suo, che in effetti per ora ti ha solo dato problemi fisici…ma la verità è che si sta costruendo, sta preparando il gran regalo…e si sa, per regali grandi, per imprese, a volte bisogna soffrire.
In verità, già hai sofferto abbastanza…come un po tutte le mamme, perché difficilmente tutto va liscio come l’olio. Pure te sei un miracolo, nata dopo due aborti consecutivi, grazie alla tenacia e alla perseveranza della tua di mamme, che ha voluto con tutta se stessa, ma anche del tuo babbo che ci ha creduto fino alla fine.
Forse seguire le orme della tua mamma in questo caso non sarebbe stato opportuno, ma ahimé non tutto si può scegliere…ma ciò ti ha dato forza, come allora pure ora, un fatto negativo ha generato anche un effetto positivo…fortificandoti.
Contro ogni previsione te sei nata, e tua mamma ti ha amata, chissà se più nel volerti o nell’averti?! Anche te, come lei, e come altre, hai amato senza una controparte, senza esser dapprima ricambiata, ma nella sfortuna sei anche stata fortunata e ancora di più sarai amata. Non avrai solo me, tuo marito ad averti vicino…ma avrai un noi, che già nel tuo cuore ha un posticino.
Quando poi sarà grande, capace di farti gli auguri per questa festa forse troppo commerciale, ti sembrerà forse il tutto anche un po banale…ma ricorderai, spero, questo momento…e se scenderà una lacrima, che sia di gioia perché non c’è amore più grande, che vedere il nostro amore in un unico essere che lo restituirà con una frase semplice: Auguri Mamma. Due parole che han rinchiuso in se un enorme significato, quello di un amore incondizionato, non solo di una mamma ma anche di un babbo, che con il loro amore un amore han generato.
Buona Festa della Mamma…futura…Mamma Paola.”

E al Primo Posto Roberta F. da Torino:

“Mi manchi. Sei lontana e mi manchi. Il silenzio che ci divide diventa ogni giorno più pesante. Non parlarsi è innaturale, come guardare un film con gli occhi bendati. Mi manchi. Mi manchi anche se abbiamo un modo differente si pensare le cose, di aspettare il futuro, di immaginare il domani. Siamo diverse, come lo sono due rami nati dallo stesso albero. Ma qualcosa in comune c’è fra noi. E basta guardare le nostre foto insieme scattate solo qualche anno fa. Gli stessi occhi, lo stesso sorriso. Mi manca non sentirti, non chiamarti, non sentire la tua quotidianità dalla tua voce tranquilla che mi ricorda tanto l’infanzia, in cui tu eri il mio tutto, il mio nord, il sud, l’est e l’ovest. In cui stare lontana da te anche solo un’ora voleva dire andare in crisi. Abbiamo detto parole troppo grandi, figlie più rabbia che di sincerità. Ci siamo voltate le spalle e ce ne siamo andate, ognuna dalla sua parte, ognuna dalle sue convinzioni. Non ti chiedo scusa, perché le mie scelte sono per me, non contro di te. Ma mi dispiace tanto non sentirti più. E spero di mancarti un po’ anch’io….”

La vincitrice riceverà il cd con il testo tratto dalla sua email sulla musica di “Le cose che hai fatto per me”