Ne abbiamo scritte per tutte le occasioni….

| 0 commenti

Qualcuno mi chiede qual è stata l’occasione più particolare per cui abbiamo scritto una canzone regalo. In effetti di situazioni particolari ce ne sono state. Ricordo che nemmeno un anno fa Andrea ci ha chiesto una canzone per chiedere alla fidanzata di diventare sua moglie (una bella responsabilità J). Per fortuna la proposta ha avuto un esito positivo. E adesso Andrea e la compagna vivono “felici e contenti”! Qualche anno fa un papà dolce e originale ha chiesto una ninna nanna speciale per il suo piccolo Nathan che compiva il primo anno di età. E poi Luca e la sorella che per il matrimonio dell’altra sorella Lidia ci hanno fatto scrivere una canzone da cantare in chiesa proprio durante la messa: una canzone rimasta nel cuore di tutti i presenti che aveva un titolo davvero di buon auspicio: “Eterno amore”. Inoltre l’Inno di una squadra di calcetto, dove tutti i componenti venivano nominati con tutti i loro pregi e, soprattutto, difetti.

E poi tantissime canzoni per anniversari di fidanzamento e di matrimonio, per compleanni di genitori, figli e nonni.  O solo per dire “ti amo”, senza una ricorrenza precisa, per dirlo in una maniera diversa, originale e certamente più efficace: perché musica e parole, fuse in una bella canzone, hanno una forza unica.

Una cosa comune hanno tutte le nostre canzoni: la forza dell’amore e dell’affetto. Nessuna canzone è vuota: nessuna canzone è uno di quei regali fatti “tanto per fare, perché non ci si può presentare a mani vuote”.  Ogni canzone è una storia: una storia vera, reale, a volte sofferta, a volte più semplice, ma sempre, assolutamente vera! Chi ci scrive racconta la propria vita a volte con poche parole, a volte con la capacità narrativa da grandi scrittori. Tipo Milo che ci ha raccontato la storia della sua grande Mamma Daniela, scrivendone in modo che anche noi eravamo felici di partecipare con le nostre canzoni ai festeggiamenti per i suoni 60 anni.
Emozioni allo stato puro, un puro privilegio per noi poterle mettere in musica.

Forse la canzone più difficile  ce l’ha chiesta tre Natali fa, una signora  per la madre. Ci ha scritto che sarebbe stato il loro ultimo Natale insieme. Una malattia terribile di lì a poco se la sarebbe portata via. La signora voleva che facessimo capire alla madre quanto le i e tutti gli altri familiari erano grati per quello che aveva fatto loro. Ricordo che quando lessi l’email di richiesta mi si gelò il sangue. Sapevo che in quel caso una canzone non sarebbe bastata. Ma ci abbiamo provato lo stesso.

Le canzoni, anche le più famose, non sono altro che storie comuni. Di persone che vivono la vita con le loro gioie e le loro difficoltà. E noi siamo convinti che ognuno di voi meriti di essere il protagonista di una canzone.